Se nel 2021 stai pensando di risistemare casa e giardino

È già tornatoanche nel 2021 – il Bonus Verde. Ma forse ancora non tutti hanno ben chiaro di cosa si tratti. Ricapitoliamo?

Fiscalmente consiste, in sostanza, nella detrazione Irpef del 36% per tutti i lavori di realizzazione e/o sistemazione di aree verdi private. La detrazione non è invece prevista per lavori di manutenzione ordinaria e periodica di giardini.

L’agevolazione è destinata ai proprietari dell’immobile su cui sono stati effettuati i lavori e che hanno sostenuto le spese. Ma comprende anche spese per interventi su edifici condominiali.

N.B. Danno diritto all’agevolazione anche le spese di progettazione e manutenzione se connesse all’esecuzione degli interventi.

Nella fattispecie i tipi d’interventi contemplati sono:

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti
  • sistemazione a verde di unità immobiliari e/o pertinenze
  • recinzioni di giardini
  • impianti d’irrigazione e realizzazione pozzi
  • realizzazione di coperture a verde
  • realizzazione di giardini pensili.

L’Agenzia delle Entrate specifica che la detrazione va ripartita in dieci quote annuali di pari importo e calcolata su un importo massimo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. Quindi si può arrivare, per immobile, a un massimo di 1.800 euro (appunto il 36% di 5.000). Naturalmente il pagamento delle spese deve avvenire solo attraverso strumenti che ne consentano la tracciabilità (bonifico bancario o postale, per esempio).

Linea Verde Nicolini srl è a disposizione per valutare gli interventi, dato che tutte le tipologie d’intervento fanno parte delle nostre specialità.

 

Di stagione in stagione.

Ascolta su SoundCloud

di Linea Verde Nicolini