Dovute sintonie e necessarie dissonanze in uno spazio aperto

Le poltrone – anche nell’arredo esterno – sono tipi un po’ sovversivi. Siamo dunque d’accordo, in questo, con l’opinione espressa questa settimana su Il Sole 24 Ore – Weekend.

Il giardino e il patio e la terrazza – poi – sono ontologicamente ancora più liberi e disponibili d’un salotto. E se all’interno il gusto personale può anche vincolare di più a una qualche uniformità, negli spazi esterni invece la varietà e la fluidità della natura (i colori diversi dei fiori, l’indole volubile del vento e della luce stagionale) possono imporre ancora un maggior spazio all’anarchia.

Così diciamo che anche nelle simmetrie del giardino più all’italiana e ordinato, l’imprevedibilità dolce del giardino naturale oggi ritorna giustamente a imporsi. Con lei anche la predilezione di un arredo non perfettamente corrispondente, soprattutto nella scelta delle sedute e delle poltrone.

Lasciando dunque tutto il margine di selezione dovuto al gusto personale (e alle eventuali e dovute sincronie di proporzioni con l’architettura della casa), anche venendo a scegliere nel centro di giardinaggio nuovi arredi out-door si possono ipotizzare simpatiche ‘bizzarrie’ e preferenze da veri out-sider. Ciò è sempre possibile con l’aiuto dei nostri responsabili e senz’altro anche sfogliando i nostri cataloghi e le riviste, tra occasioni in sede e possibilità reperibili velocemente in magazzino. Anche (e soprattutto) in questa fase di riordino degli spazi espositivi, di cui già ti abbiamo più volte parlato.

L’arredo dentro e fuori la casa resta un biglietto da visita, quasi una proclamazione d’intenti e di radici del proprio progetto di vita. Per questo è un momento cui in genere ciascuo di noi vuole dedicare attenzione. In vista, spesso, della naturale necessità di rinnavomento e svecchiamento. Necessità dovuta non solo al recupero di una maggiore funzionalità delle cose, ma anche quasi a un ‘riposizionamento’ spirituale e psicologico.

Sarà particolarmente bello – poi – approfondire questi presupposti del design e della ‘vita in poltrona’ quando la ristrutturazione del nostro shop sarà definitivamente completata. Tra un tavolo da esterno che gioca a diventare pure mobile da cucina e una chaise longue sotto l’ombrellone.

Ti aspettiamo per cominciare concretamente a fantasticarne, a parlarne, a scegliere e progettare. Sulle ali delle stagioni che mutano e che spiritosamente dialogano in un piacevole caos creativo.

Di stagione in stagione.

Ascolta su SoundCloud

di Linea Verde Nicolini

0 commenti