Parlando di ciclamini (ed eriche)

“Cos’è arrivato, Nicola, al garden con l’inizio dell’autunno?”. Alla tua puntuale domanda il nostro responsabile del centro di giardinaggio non esita a rispondere. Tra le diverse novità del momento, la cosa che più probabilmente può interessarti sono le prime fioriture di stagione. In particolare, ciclamini ed eriche.

Il ciclamino – con le sue incantevoli sfumature dal bianco al rosso – è una pianta originaria del Mediterraneo orientale e fiorisce appunto quando fa più fresco. Rallegrerà dunque le nostre giornate per tutto l’inverno, richiedendoci l’accortezza di tenerlo in un punto a mezz’ombra: magari su un davanzale, ma anche all’esterno. Vuole d’altronde una temperatura di 13-15° C di giorno e tra i 5 e gli 8° C di notte. Innaffiando giornalmente in fase di fioritura e poi scalando fino a irrorare soltanto ogni 3-4 giorni.

Tutto ciò, unito a buon terriccio di torba o di bosco, dovrebbe garantire salute alle foglie cuoriformi del tuo nuovo ciclamino, altrimenti soggette all’attacco di muffa grigia (le caratteristiche macchie bruno-giallastre). Non va d’altronde dimenticata la concimazione liquida (ogni 10-15 gg) in fase di fioritura. E qualche altro specifico buon consiglio da richiedere sempre a Nicola, verso marzo, quando sarà necessario comprare un vaso più grande per trasferirvi la pianta ormai cresciuta. Quando i fiori e le foglie saranno già appassiti – d’altronde – potrai moltiplicare la pianta tagliando il bulbo in due. In attesa allegra di nuove gemme.

Di stagione in stagione.

Ascolta su SoundCloud

di Linea Verde Nicolini

0 commenti