Una cura rigenerante in vista dell’inverno

Con l’arrivo dell’inverno il giardino si riempie di colori del tutto nuovi, ma per far sì che ciò accada devi occuparti – prima della stagione fredda – non solo del prato e delle aiuole, ma anche di altre piante: siepi, arbusti, alberi da frutto, sempreverdi e caducifoglie.

Queste piante, infatti, assorbono nei mesi pre-invernali molte sostanze nutritive dal terreno per poter crescere in salute: è importantissimo effettuare una corretta concimazione con lo scopo di ottimizzare la fertilità del suolo, per il benessere della pianta nei mesi più freddi.

Ti consigliamo di iniziare a concimare da metà autunno o all’inizio dell’inverno, a patto che non ci siano gelate in atto.

Ovviamente ogni pianta ha ‘gusti’ diversi, ma una cosa è certa: procurati un concime che sia organico o organo-minerale, perché andrà bene per tutte e sarà facile da distribuire. Basta disporlo in pellet o scaglie, interrarlo e infine versare dell’acqua. I vantaggi di una concimazione di questo tipo sono molti: il terreno diventa più fertile, aumentano gli elementi nutritivi e il processo è reso simile a quello naturale.

Oltre a ciò, un trucchetto – disponibile in polvere o unito ad alcuni fertilizzanti – per migliorare ancora di più il processo nutritivo riguarda la somministrazione in autunno e in primavera di poche decine di spore di micorrize. Sono microrganismi che, legandosi alle radici, permettono alla pianta di assorbire una maggiore quantità di sostanze nutritive.

Come dicevamo, in ogni caso, ogni pianta ha poi le sue regole. Vediamole un po’:

  • Le siepi (lauroceraso, alloro, ligustro, photinia, cupressocyparis, ecc) gradiscono – se giovani100 grammi di concime organico con un 25% di carbonio organico, unito a micorrize e trichoderma; mentre da adulte il dosaggio deve essere di 150 grammi.
  • Gli arbusti (oleandro, gelsomini, glicine, ecc) hanno bisogno di un concime simile, ma in quantità maggiore, tra i 300 e i 500 grammi.
  • Gli alberi da frutto (melograno, pero, olivo, melo, ciliegio, ecc) necessitano dai 500 agli 800 grammi di un concime ricco di solfato di potassio, a seconda della loro dimensione. Ti suggeriamo, inoltre, di interrare 20-30 grammi di spore di micorize vicino alle loro radici.
  • Gli alberi adulti (acero, betulla, olmo, leccio, castano, carpino, ecc) se sono sempreverdi preferiscono tra i 100 e i 130 grammi di concime, mentre se sono caducifoglie richiedono 150-180 grammi di concime.

L’autunno è iniziato, quindi affrettati a procedere con questa fondamentale operazione. E noi ti aiuteremo, proponendoti i concimi più adatti: ti aspettiamo!

Di stagione in stagione.

Ascolta su SoundCloud

di Linea Verde Nicolini