Un po’ di giardino in agricoltura: più salute e sostenibilità

Oggi ci rivolgiamo a un agricoltore come sei tu. Lo facciamo per proporre un abbellimento che potrebbe pure sembrarti un di più. Ma… Perché sì alle strisce fiorite in campi, frutteti e orti?

Perché no, dato che questa sorta di aiuole – inserite lungo i margini delle proprietà o tra le diverse zone di un fondo privato coltivato – vengono giudicate uno dei sistemi migliori per contrastare la perdita di biodiversità e limitare altri impatti ambientali negativi?! In specie nella produzione intensiva, ma non solo.

I fiori nel tuo appezzamento agricolo (sui limiti o all’interno dell’area stessa) possono infatti darti una grande quantità di effetti benefici: sia per le piante e l’ecosistema locale, che per la tua stessa salute fisica e interiore. Scoprili con noi…

Approfondisci dunque col nostro aiuto i temi specifici:

  • fiori e siepi nei campi
  • strisce fiorite nei frutteti
  • piante fiorite tra gli ortaggi

Ora devi sapere che questi fiori possono essere lasciati svilupparsi in modo del tutto naturale, ma certo conoscere i miscugli specifici di sementi più adatte a interagire con la coltivazione in essere in quel luogo… Può essere un’ottima idea.

Fondamentalmente, le strisce fiorite aumenteranno la capacità di coesistenza nello stesso ecosistema di diverse specie animali e vegetali, creando un equilibrio provvidenziale grazie alle loro relazioni reciproche.

Il tuo paesaggio agricolo dunque ne beneficerà non solo al livello estetico, ma anche perché i fiori attireranno determinati gruppi d’insetti, capaci appunto di fornire preziosi servizi eco-sistemici. Questi insetti difatti saranno:

  • gli impollinatori da una parte;
  • i nemici naturali dei patogeni dall’altra.

In tutto questo, ovviamente, l’effetto paesaggistico ottenuto dall’aggiunta di queste fasce fiorite nelle aree coltivate (campi di cereali o altre colture intensive, grandi orti e frutteti…) resta certo da non sottovalutare.

Ultimo, ma non per importanza, il fattore scenografico delle fioriture donerà bellezza al luogo del tuo duro lavoro. E una positiva curiosità e ammirazione da parte di tutti quelli che lo potranno ammirare: da una strada o da una ferrovia, dal cielo o dal mare.

Ricordiamoci, infatti, che la nostra Italia è destinata a restare (oltre qualsiasi difficoltà del presente) terra di turisti e di appassionati sostenitori della bellezza dei nostri panorami. Se tu saprai aggiungerci qualcosa di particolare e inaspettato… Ciò andrà a vantaggio anche del tuo nome e della filiera della tua produzione (!).

Per tutti i motivi elencati in questo articolo i tecnici paesaggisti si aspettano che le fasce fiorite in agricoltura entrino presto negli eco-schemi previsti dalla nuova PAC – Politica Agricola Comune. Intanto – che ne dici? – noi ci sentiamo per cominciare a realizzarle? Non costa molto e ne vale la pena…

Di stagione in stagione.

Ascolta su SoundCloud

di Linea Verde Nicolini