Questo è il momento top per mettere a dimora le piante da frutto

Domanda: “Qual è il momento top per mettere a dimora le piante da frutto?”. Già, perché avresti in mente un melo all’entrata del giardino; oppure un pero o un pesco ai confini dell’orto. E ti farebbe impazzire vedere, nelle prossime stagioni, grandi fioriture di albicocco, ciliegio e mandorlo intorno al prato perfetto.

Vuoi dunque subito confidare il tuo sogno al dott. Alessio Bartolini dell’Ufficio Tecnico LVN. Però sei appunto incerto su quando ‘dare il via alle operazioni’. Così, torni e finalmente vai dritto al punto.

Certo noi ti possiamo rispondere sia nelle linee generali che nello specifico di ciascuna pianta. Alessio dice che proprio l’autunno (o la fine dell’inverno) è il momento giusto per piantare i fruttiferi. Dunque, visto che quest’anno non fa affatto freddo, sei doppiamente fortunato (!).

Facci un pensierino: sono arrivati da poco dei begli alberelli capaci di regalarti al momento debito dolci e salutari raccolti.

Ricorda, però, che dovrai seguire le indicazioni tecniche, se vorrai vederli attecchire con radici forti, salute piena e perfetta ripresa vegetativa primaverile. Non dimenticando che i più sensibili sono pesco e mandorlo. E che, in ogni caso, le piante trapiantate vanno aiutate a superare lo stress del travaso con un buon concime naturale specifico.

Fatto salvo ciò, mettere a dimora i fruttiferi tra settembre, ottobre, novembre e dicembre (in base anche all’andamento climatico) consente loro di arrivare al risveglio vegetativo con la giusta energia.

Di stagione in stagione.

Ascolta su SoundCloud

di Linea Verde Nicolini

0 commenti