Vogliamo fare un tavolo per guardare oltre, nel verde?

Come va questo lungo lockdown, in attesa della cosiddetta fase 2? In che modo passi le tue giornate? Magari, speriamo, in giardino…

Come imprenditori del verde, sai, noi oggi non ci aspettiamo solo gli auspicati indennizzi statali e forti azioni di sostegno finanziario (nonché il congelamento degli appalti/contratti in essere, utili a preservare il nostro lavoro). Oltre a queste legittime richieste di tutela, diciamo a chiare lettere di voler creare rete e di voler agire in modo strategico. Così intanto, assieme ai nostri colleghi e agli enti locali, vogliamo lavorare su progettualità importanti. Per farci trovare – quando tutto sarà davvero finito – coesi nella costruzione e nella cura di città più verdi, molto più ricche di parchi e giardini, nuovi o ritrovati. Tra aree attrezzate e infrastrutture. Nuova capacità di accoglienza e turismo green/sostenibile…