fbpx

Dritte e trucchi per portare il verde in casa tua!

Coltivare le piante da interno? Ma sarà davvero già adesso il tempo di pensarci? Secondo noi, sì! Perciò ti invitiamo a seguire regolarmente le uscite – ogni due martedì – di questa nostra ‘guida completa per principianti in viaggio nel verde di casa’ (e dell’ufficio o dello studio, certamente!).

Se ti senti un aspirante giardiniere urbano, siamo qui per aiutarti a far diventare la tua abitazione – o il tuo studio professionale o l’ufficio nella tua azienda – un vero rifugio verde, dove poter recuperare energie o pause di relax.

Ecco la chiave per aprire la porta a tante… Piante da compagnia!

Può essere che tu ci abbia già provato e che sia restata/o a bocca asciutta. Può essere che, dopo una o addirittura due delusioni così cocenti, tu abbia deciso di abdicare… Almeno, lì per lì. Ma se all’aria e all’accoglienza della tua casa ci tieni davvero, la conclusione deve essere un’altra: a volte si nasce col pollice verde, ma tante altre volte si può diventare un bravo giardiniere DOPO. Ed anche in-door (!).

Partiamo dunque dalle quattro mura domestiche (o dell’ufficio) e cominciamo dalla base: scegliere le piante giuste. Infatti è questa la prima mossa. E anzitutto devi identificare – magari col nostro aiuto – le specie più adatte al tuo ambiente domestico.

In linea di massima, la regola è semplice: opta per piante che tollerano bene la luce indiretta, di facile gestione e belle resistenti. Una strategia di questo tipo ti darà già buone chance di riuscita.

Primo ‘giro di chiavistello’: attenzione al posizionamento delle piante in-door

Se non vuoi solo far entrare per poco tempo nel tuo appartamento e nella tua vita una pianta da interni, ma destinarla invece a vivere sana e bellissima a lungo, devi prima di tutto il resto conoscerne le preferenze in fatto di luce e umidità. 

Ogni pianta ha, infatti, le sue predilezioni sia riguardo la radiazione luminosa che per quel che concerne la secchezza dell’aria e della terra. Studiare in modo attento il tuo spazio ti aiuterà a capire cosa puoi offrire ad eventuali ‘ospiti vegetali’; quindi sarà più facile anche per te posizionare le piante prescelte dove possono ricevere la giusta quantità di raggi solari e dove il loro equilibrio generale è più garantito. Ognuna a seconda delle proprie caratteristiche specifiche.

N.B. A tal proposito, tieni sempre presente che non tutte le piante amano essere vicine alle finestre!

Secondo ‘giro di chiavistello’: concentrati sulla terra e i vasi

Dunque hai individuato la specie vegetale più azzeccata per la tua sala o per la tua cucina? Benone! Tuttavia non puoi pensare, ora, che l’affare si risolva così. Infatti ci sono altre scelte che sono cruciali per le tue piante da interno, e tu devi farle dall’inizio.

La selezione del terreno e del vaso, per cominciare, è essenziale per la successiva crescita delle tue piante. Opta per terriccio di qualità, arricchito con buone sostanze nutritive. Quindi assicurati che tutti i tuoi vasi abbiano buchi di drenaggio, indispensabili a evitare mortiferi ristagni d’acqua.

Terzo e ultimo ‘giro di chiavistello’: annaffia e cura

A questo punto, ci sono altre due azioni che devi riprometterti di fare con amore e costanza: dare acqua ed elargire tutte le cure richieste, essendo ormai ben consapevole che ogni pianta ha bisogni diversi. Solo così le piante che hai scelto resteranno a lungo in casa tua, rendendo felice te e i tuoi cari.

Impara, dunque, a riconoscere quando è il momento di annaffiare. E scopri quale piccolo impegno extra (potatura, concimazione…) può favorire la crescita delle tue ‘amiche verdi’. Te ne saranno eternamente grate.

Finalmente, tanto verde in casa!

Scegliere il punto giusto per ogni vaso e la terra adatta per ogni pianta, fare un piano di annaffiamenti, prendere nota di quando sarà necessario concimare e potare… Ecco fatto: hai aperto la porta alle tue nuove piante da interni e, partendo col piede giusto, puoi stare abbastanza certa/o che non ti abbandoneranno per lungo tempo.

Lo sai: noi di Linea Verde Nicolini costruiamo e manuteniamo parchi e campi da golf anche molto estesi, giardini di rappresentanza e spazi verdi privati più o meno grandi. Ciò non toglie che crediamo, come dimostra questo vademecum, che il verde sia essenziale a cominciare dal primo risveglio del mattino. Avere una bella Felce o un’Aloe vera oppure una straordinaria Orchidea a darci il buongiorno e a depurare l’aria della nostra stanza da letto… È tutt’altro che una cattiva idea!

Per questo motivo, soprattutto col supporto degli addetti del centro di giardinaggio, vogliamo pensare un ambiente accogliente e rilassante in casa tua. E con questa guida completa per principianti desideriamo aiutarti a superare le piccole-grandi sfide iniziali della coltivazione in-door (esistono e vanno affrontate senza alcuna paura, ma ragionevolmente). Così ti sentirai più sicura/o nel prenderti cura delle tue ‘piante da compagnia’.

Piante in-door step by step
pianifica il tuo angolo verde
  • prima di acquistare le piante, disegna un piano della tua casa e identifica gli spazi adatti ad ospitarle;
  • evita di sovraccaricare determinate zone e dai a ciascuna pianta il giusto spazio per crescere.
monitora l’umidità
  • tieni conto che alcune piante richiedono un’umidità specifica per prosperare;
  • utilizza un igrometro per controllare i livelli di umidità nella tua casa e regola l’ambiente di conseguenza;
  • se necessario fai uso di un umidificatore o di un vassoio con acqua messo vicino alle piante.
non temere i piccoli problemi
  • ogni giardiniere principiante può imbattersi in qualche difficoltà, è normale;
  • se noti foglie ingiallite o altre problematiche, non preoccuparti: cerca soluzioni nel nostro blog e, se necessario, chiamaci… Rivolgiti a noi esperti del settore.

Immergiti nell’avventura della coltivazione delle piante da interno con fiducia: ti aspettiamo per il capitolo 2! Buona coltivazione!

Di stagione in stagione.

Ascolta su SoundCloud

di Linea Verde Nicolini

Line Verde Nicolini
Invia su WhatsApp